LA TENCNICA DELL'INCISIONE ALL'ACQUAFORTE

La matrice, una lastra di metallo (zinco, rame, ferro, ecc.) nel caso della calcografia, viene incisa mediante tecniche che possono essere di tipo "diretto" (l'attrezzo guidato dalla mano dell'artista opera direttamente sul metallo) come il bulino, la puntasecca, la maniera nera o il punzone, oppure di tipo "indiretto" (l'artista opera incidendo la superficie di cera che precedentemente ha steso sul metallo e che lo proteggerà nei punti non "operati" allorché verrà... immerso in acido) come l'acquaforte (da aquafortis, termine medioevale per definire l'acido nitrico diluito), i vari tipi di acquatinta, l'ossidazione, la vernice molle, ecc.

 

L'acquaforte è la tecnica che Xavier de Maistre predilige. La stampa si ottiene inchiostrando a mano i segni scavati dall'artista ("scavi" a profondità spesso variabili per ottenere variazioni tonali) e pulendo quindi accuratamente le superfici non incise (tutto ciò ad ogni copia). La matrice così preparata viene quindi "pressata", mediante l'uso di un torchio calcografico a stella, contro il foglio precedentemente inumidito (preziose carte idonee allo scopo della resa in stampa ma anche a quello della conservazione nel tempo).

 

La forte pressione che il torchio esercita sui segni talvolta delicati che l'artista ha inciso, comporta un decadimento della matrice e quindi una tiratura molto limitata di esemplari. 

 

L'asciugatura dei fogli stampati, per evitare fastidiose ondulazioni della carta, avviene in pressione fra cartoni vegetali e dura diversi giorni a seconda del formato. Al termine dell'asciugatura ogni foglio viene numerato e firmato dall'artista, in taluni casi timbrato a secco dallo stampatore. La numerazione è costituita da due numeri: il primo definisce la progressione degli esemplari e il secondo corrisponde al totale delle copie stampate.

 

La matrice infine, a garanzia del numero di copie dichiarato, viene distrutta oppure "biffata", resa cioè inservibile alla stampa mediante l'aggiunta di un segno fortemente inciso.

 

Xavier de Maistre esegue su ordinazione ritratti di case all’acquaforte. Chi lo desidera può rivolgersi all’autore per utilizzare la copia stampata, dalla quale, con procedimento tipografico, si possono ottenere cartoline, carta dal lettere, biglietti da visita, di invito o di auguri, etichette per l’olio o per il vino etc...

 

La sua passione per la natura gli dà lo spunto per realizzare soggetti quali animali, alberi e paesaggi.